quattro passi nel clima – le buone pratiche ambientali

Che fare dunque per rimediare ai disastri del video precedente?
un punto di partenza, e non di arrivo, sono le “buone pratiche ambientali”: piacciono molto ai politici perchè scaricano la responsabilità sui singoli, ma mentre potevano forse bastare per Kyoto sono insufficienti per i nuovi obbligi “20 20 20 2020” e lontanissime dalla necessità di ridurre dell’85% le emissioni entro il 2050.
Per questo, occorre non tanto un cambio di clima ma un cambio di sistema: abbandonare l’ideologia della crescita e avviarsi verso una transizione al low carbon. Ma ne riparlerò

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...